Blog

La fresella napoletana

La fresella napoletana

Nasce come cibo di emergenza da usare in caso di calamità. La fresella nel corso degli anni è entrato nei gusti (e nelle dispense) di praticamente ogni famiglia napoletana. I marinai impegnati nelle lunghe battute di pesca ne portavano a bordo grandi scorte per la loro versatilità. La fresella (in altre zone d’Italia frisella o frisa) è un pane “biscottato” e, pertanto, non può andare a male e nemmeno seccare. Per questo è ideale a fare da cibo di scorta. I marinai la utilizzavano – e a volte la utilizzano ancora – bagnandola con l’acqua di mare in modo da dargli la giusta salinità. La fresella “cruda”, infatti, necessità di essere ammorbidita per essere mangiata.

Le ricette che prevedono l’uso della fresella

Sono tantissime. A cominciare dalla famosa caponata napoletana preparata con pomodori, olive, qualche cubetto di mozzarella e una o due acciughe salate. A questa magnifica insalata si aggiunge la fresella spezzettata che, inzuppata dei succhi dei pomodori, acquista un sapore unico e inconfondibile. Molto conosciuta, anche se meno diffusa, la variante che prevede la fresella “a zuppa” con i fagioli. Sul lungomare partenopeo, infine, è possibile trovare ancora oggi i venditori di “brodo di purpo” che accompagnano il loro brodo con una succulenta fresella napoletana.

Ma che cos’è in realtà la fresella?

Come già accennato si tratta di una forma di pane che viene tagliata a metà e cotta in forno per la seconda volta a temperatura bassissima e per lunghi periodi. Il pane biscottato così ottenuto viene confezionato e può resistere anche per due o più anni se tenuto lontano dall’umidità. Ha poche calorie e si presta ad essere consumato anche da chi sta seguendo un regime alimentare controllato. Il fatto di essere cotto in forno due volte, inoltre, e di necessitare di una preventiva bagnatura in acqua per essere consumato gli conferisce un altissimo potere saziante.

Vienila a gustarla da noi insieme ad un bel bicchiere di vino novello ti aspettiamo.

Iscriviti alla nostra newsletter è resta aggiornato su tutte le nostre iniziative